giovedì 14 maggio 2015

Magical peanut butter cookies


Beh, il titolo dovevo scriverlo per forza in inglese !
I biscotti al burro d'arachidi sono una ghiottoneria tipicamente d'oltreoceano come tipiche americane sono alcune ricette "furbe" che non possono non sorprendermi per semplicità e velocità. Così è accaduto con questi biscotti molto gustosi e gluten free  che a dispetto dell'apparenza possono persino essere dietetici se si utilizza un sostituto dello zucchero. Morbidi, friabili e facilissimi da preparare sono caratterizzati dal tradizionale decoro criss cross fatto con la forchetta.
E' grazie a Pinterest, fonte inesauribile d'ispirazione per gli occhi e per la testa, che ho scovato questa genialata e subito mi sono precipitata a mettere nel carrello un bel vasetto di burro d'arachidi che, con grande sforzo volontà, ho conservato per utilizzarlo in questi biscotti !

lunedì 4 maggio 2015

Tortine Camille


Chi non conosce le famose e prelibate tortine Camille del Mulino Bianco?
Grazie alla geniale intuizione de La cuoca dentro posso proporVi la versione casalinga di queste tortine, piccole nuvole al gusto di carota, amatae da molti per la loro morbidezza e il loro sapore intenso di carote abbinato al gusto delle mandorle e dell'arancia. 
Le Camille sono il giusto compromesso tra dolce e genuino, leggere e delicate sono ricche di vitamine e minerali, grazie alla presenza delle carote e delle mandorle che caricano di energia l'organismo e preparano ad affrontare tutte le sfide della giornata. 
Una ricetta facile e veloce da preparare che garantirà a grandi e piccini di gustare delle squisite merendine, assolutamente genuine e prive di conservanti e coloranti.

venerdì 17 aprile 2015

Torta di rose


Un delizioso cesto di rose mantovane ... 
Di antichissime e nobili origini la Torta di Rose fu creata nel 1490 alla corte dei Gonzaga in occasione delle nozze tra Francesco II e Isabella D’Este, proprio per rendere omaggio alla gentilezza ferrarese di costei, e fu talmente apprezzata da tutti i Signori dell’epoca che da quel momento entrò a far parte della cultura gastronomica mantovana.  
Creata con pochi, semplici e comuni ingredienti dai cuochi dei Gonzaga, la Torta di Rose unisce il fascino della dolcezza al toccante richiamo della morbidezza: il suo segreto è custodito nell'amore, nella passione e nella pazienza impiegati per la sua esecuzione.
La Torta di Rose non ammette fretta ed è realizzata con una pasta brioche lievitata ricca di burro e zucchero che viene farcita e arrotolata assumendo la caratteristica forma di un cesto di boccioli che le dà il nome.

domenica 1 marzo 2015

Cremosissima al pistacchio


Sembra questa sia la traduzione del suo nome giapponese, namelaka, una crema per dolci a base di cioccolato per l'appunto molto cremosa, con consistenza simile a una mousse. L'origine nipponica non poteva non incuriosire un amante del sushi come me, così ho voluto provarla subito ed ho capito perché è facile impazzire per la namelaka: una crema intensamente golosa, una nuvola spumosa che esplode in bocca, semplicissima da preparare, da mangiare a cucchiaiate come una mousse in piccole porzioni o da utilizzare per farcire torte e dolcetti. 
Per la ricetta ho seguito quella del grande Maurizio Santin e tra le tante aromatizzazioni possibili ho scelto il verde pistacchio: la pasta di pistacchio potete acquistarla nei negozi specializzati per pasticceria o gastronomie ben fornite, oppure potete prepararla Voi stessi come ho fatto io.
Vediamo ora insieme come preparare la namelaka al pistacchio e cioccolato bianco ma state pronti perché ora che l'ho scoperta la proverò in tanti altri gusti !

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...